Vai al contenuto

Chissà quante volte hai pensato di smettere.

E chissà quanti tentativi hai già condotto in autonomia. Per ogni tentativo fallito ti porti a casa delusione, frustrazione, senso di sconfitta e la convinzione che smettere di fumare sia troppo difficile, superiore alle tue capacità, “è più forte di me”...

E’ vero, affrontare la dipendenza da tabacco non è una sfida semplice, ma essere aiutati aumenta le possibilità di raggiungere il tuo obiettivo. Diventare ex-fumatore non è im-possibile!

Nel percorso che ti proponiamo troverai il sostegno motivazionale e psicologico necessario, esercizi cognitivo comportamentali e le pratiche di Mindfulness utili a superare la dipendenza.

Si tratta di un percorso in dieci tappe: dieci incontri da un’ora e mezza in piccolo gruppo, in cui ciascuno avrà la possibilità di esplorare e potenziare le proprie risorse personali.

Il gruppo inoltre contiene in sé fattori terapeutici quali la condivisione della fatica, delle fragilità e dei successi, il sostegno e lo stimolo reciproco che favoriscono l'efficacia della terapia.

Gli incontri settimanali, su piattaforma virtuale, avranno luogo in un contesto non giudicante e nel quale essere protagonisti vuol dire prendersi cura di sé.

Se vuoi saperne di più contattaci!

Dott.ssa  Brunella Ruffa cell: 3286684150

Dott.ssa  Rosanna Massari: rosmassari2@gmail.com

Congratulazioni al rieletto presidente FIDAL Lombardia Gianni Mauri dal gruppo Speaker per lo sport.
Per noi è il nostro fondatore e "maestro" che ci ha trasmesso la passione nel "dar voce" all'evento sportivo.
Speaker di appuntamenti magici come il Golden Gala, ma innumerevoli altre gare nazionali ed internazionali nell'ambito della nostra bella atletica e non.
Molti lo definiscono la "TRECCANI" dell'atletica. Il suo amore e passione per lo sport in generale restano per noi un punto di riferimento stabile.

Un sincero in bocca al lupo!

Gruppo Speaker per lo sport

con il Pres al Campaccio

 

Eccoci qua!

Gianni
Davide DD
Giampy
Tiziano
Cesare
Silvio
ed io... La Ros

il gruppo SPEAKER PER LO SPORT non ha mai smesso di parlare però parlavamo tra di noi...Se tutto va bene, e così sarà, riprenderemo a parlare con voi e per voi...
Nel frattempo un po' di AMARCORD..guardate qua, l'augurio di DD !

Prepariamoci per riprendere da dove eravamo rimasti..tutti quanti insieme:

corsa, bici, MTB, Triathlon, pista, sky race, sky marathon, nuoto, sci, feste dello sport e dell'aria, sfilate e sagre... di tutto di più, per dare voce all'evento e per emozionarci ancora attraverso questa nostra passione, creando quel linguaggio Universale che ci ha sempre unito e che continua ad essere dentro di noi!
Buon tutto a tutti!

La Ros

Congratulazioni al mio amico acquese Marco Gallo,

 ho condiviso molti allenamenti e gare, molte delle quali organizzate da lui!

“Voglio complimentarmi con te, caro amico, per questo primo libro che scrivi:           

GIULIA

Copertina Libro

A presto, per scoprire nuovi percorsi, correndo sulle colline acquesi…..”

Giulia

Racconta il difficile cammino attraverso la condizione di una vita brillante, agiata, premiata dal successo professionale e dall'amore più profondo che il destino di un attimo distrugge. L'attimo breve per sancire il passaggio dalla felicità più completa allo sconforto profondo.

Un percorso difficile che conduce al fondo della disperazione, alla rinuncia della vita vera. Poi, quasi come se fosse già tutto scritto, s'imbocca la strada della lenta risalita, piena di ostacoli e di cadute, ma che porta lontano da quel baratro nero della disperazione.

La vita, in fondo, non ci lascia mai completamente soli a lenire i nostri mali. Qualcuno, il meno pensato, viene a prenderci per mano e a donarci una nuova vita.

Sentimenti ed emozioni che si cerca di esprimere nelle parole e nei dialoghi dei protagonisti e che ci aiutano a capire tante cose anche della nostra stessa vita che deve sempre essere vissuta sino in fondo, per esplorare i luoghi più intimi di noi stessi, e trovare il coraggio di aprire una porta che non si sapeva potesse esistere.

Ros e Marco, dopo un allenamento ad Acqui Terme

Il libro mi fa pensare al tema della fiducia, se hai fiducia nella vita, la vita ti aiuterà.

La vita ci mette davanti ciò di cui abbiamo bisogno, nel bene e nel male…

A volte anche nel male possiamo trovare qualcosa che ci porta a gradini più elevati della nostra crescita e della nostra evoluzione umana.

Tutto ciò che ci necessita ci verrà dato in un certo momento, né prima né dopo, ma in quell'istante preciso. 

La nostra vita, se abbiamo fiducia, si prende cura di noi.

Se apprendiamo ad avere fiducia, non avremo più paura.

La Ros

 

Quando la corsa, oltre a motivazioni sportive, ha anche motivazioni benefiche, ecco che ci immergiamo nel senso più profondo dello sport. Sappiamo ormai da sempre quanto è importante fare sport per la nostra vita e nell’età evolutiva di tutti noi.
Stramilano e Milano Marathon: questi due grossi eventi, i più importanti della città se parliamo di running, rappresentano una reale occasione per uscire dalla propria zona di confort ed aprirsi ad una vera opportunità di grande benessere fisico, psichico e relazionale.

Gius il mio fidato tecnico audio

Domenica 24 Marzo, la Run Generation della Stramilano, aveva tre possibilità di scelta per vivere l’evento:
- la Stramilano dei 10km, quella dei 50.000,
- la Stramilanina dei 5km, rivolta ai piccoli runners,
- la Half Marathon, quella dei campioni e degli atleti agonisti e amatori.
Un vero successo per tutte le tre occorrenze.

Il 6 aprile prende il via la Bridgestone School Marathon, corsa dedicata a tutte le scuole di Milano e non solo, dove 11.000 studenti, accompagnati dai loro docenti e familiari, si sono cimentati in una 3km nel bellissimo scenario di City Life. Tanti ospiti e atleti azzurri ad attendere presso MICO i piccoli runners, fra loro Gianmarco Tamberi, detto Jimbo, campione mondiale di salto in alto a Portland nel 2016 e Valeria Straneo, argento ai mondiali di Mosca nel 2013.

Per passare a domenica 7 aprile con la Generali Milano Marathon e la Europ Assistance Relay Marathon, (quasi 8000 runners e 3700 staffette): è impossibile non emozionarsi! Tanti runners che corrono, non solo per se stessi, ma per una giusta causa. Tanti applausi, non soltanto ai campioni, ma anche a tutti gli amatori, che insieme all’universo degli staffettisti, sono stati i veri protagonisti dell’evento, uno spettacolo da vivere e condividere con la vista e il cuore. Condividere, una parola che unisce: esempio significativo è proprio la staffetta, la maratona divisa in quattro percorrendo quasi 10km a testa per ricongiungersi tutti in Porta Venezia, concludere in team all’arrivo e festeggiare insieme la riuscita dell’impresa.
Ma la cosa più bella per me è stata vivere i volti di tutti runners che nonostante la fatica e la pioggia iniziale, continuavano a sorridere. Poi… le wonder gnocche! Che ridere! Vestite con abiti succinti e provocanti con tanto di rossetto e calza rossa parigina. Ci sono stati alcuni momenti un po’ rischiosi per i maratoneti che storditi dalla fatica, avevano già fatto 21km, guardavano le wonder gnocche come se fossero un miraggio!!!

Tantissime le Onlus presenti, più di 100 che hanno avuto l’onore di essere coccolate dai tanti runners che hanno gareggiato con le loro effigie, contribuendo alla realizzazione di progetti rivolti al sociale.

La sintesi di questi due eventi rappresenta una bella laison tra sport e solidarietà, in quanto, oltre a dare valore alla città di Milano, sempre più solidale, hanno contribuito, attraverso lo sport, a creare una grande opportunità per tutti, perché lo sport è proprio per tutti.

Ros

Galleria immagini a cura di Marco Boccadelli, uomo generoso, al quale vanno i miei rigraziamenti!

Le wonder gnocche