Vai al contenuto

Sono pronta per ripartire, questa volta insieme a "MIND ORDER": studio di psicoterapia e psicologia, insieme a Raffaella, Tommaso e tutto il loro staff. Ho visto l'ambiente e conosciuto le persone e mi sono sentita come a casa, allora voglio comunicarvi che a breve inizieremo un percorso di gruppo.

Sarà un'esperienza fatta di noi. Lo facciamo con le persone che ci seguiranno, lo faremo insieme perchè si sa che le buone relazioni nutrono, avviando un percorso motivazionale con pratiche di Mindfulness, che condurrò insieme a Mary.

Sappiamo che la motivazione è un aspetto fondamentale della nostra vita; se ci manca la motivazione siamo creature spente e facciamo fatica a dare un senso alla nostra quotidianità. La motivazione occorre nutrirla, stimolarla, accudirla, curarla.

Attraverso un'avventura fatta di 10 incontri, utilizzeremo alcune tecniche tratte da diversi protocolli scientifici (MBSR: Mindfulness-Based Stress Reduction, MBRP: Mindfulness-Based Relapse Prevention; MAC: Mindfulness-Acceptance-Commitment, utilizzato nello sport) per dare struttura al percorso, ma andremo a lavorare anche sulla morbidezza del cuore utilizzando la Mindfulness e le pratiche di metta (o gentilezza amorevole): "Per avere luce bisogna farsi crepa, spaccarsi, sminuzzarsi, offrire”, così scrive Chandra Livia Candiani in "il Silenzio è cosa viva".

Faremo questo percorso per ricercare la felicità e far star bene le persone che ci circondano. Qui sotto la locandina RipartoDaMe2022.pdf, ma per saperne di più basta contattarci.

Saremo lieti di fare un pezzetto di vita insieme a tutti coloro che vorranno esserci per far parte di questo gruppo: ci ascolteremo, ci supporteremo per condividere e coltivare la Presenza Mentale: "Essere qui tutto il tempo con schiettezza e tenerezza…"C. Trungpa.

Giovedi 7 gennaio ore 20,30 è iniziato il gruppo on-line: "In equilibrio con il cibo"
Un percorso dedicato alla cura, all'attenzione e alla gentilezza verso la relazione con il cibo.
Partenza con una breve lettura nutriente...
un grazie sentito a chi ha collaborato con noi:
Centro MOM, Roberta Resega e Nicoletta Caputo.

Brue Ross

La vita inizia quando iniziamo a coltivare un giardino.

All’inizio non comprendevo questa frase, questa affermazione… che senso ha coltivare un giardino, e poi che c’entra con la spiritualità il fare “giardinaggio”? Tanti ce ne sono di giardini e spesso non mi sembrano molto spirituali, anzi, a volte anche grezzi.

Beh, non è di un giardino qualsiasi o del giardino di casa che si parla, ma del giardino del nostro Cuore, il giardino pieno dei profumi di mille rose, il giardino dell’Eden…

E come facciamo a coltivare il giardino del nostro Cuore?

Bella domanda, ma prima di tutto dobbiamo trovare la chiave che apre la porta del Cuore, la chiave dell’Amore e solo dopo, una volta entrati, potremo iniziare a togliere i rami secchi e gli sterpi, a far prendere aria ed acqua alla terra, a potare e piantare nuovi fiori profumati, per dare un senso alla nostra Vita, un senso di Bellezza e Beatitudine, per creare dentro noi stessi un luogo Sacro dove poterci “ri-trovare” e “ri-conoscere” quando ritorniamo dalle nostre immersioni nel mondo mondano ed economico di tutti i giorni.

La Vita inizia…e perché, prima? Prima è solo un sopravvivere, un tenersi a galla… dopo, una volta riconosciuto il “Giardino”, allora sì che si inizia a Vivere.

IN EQUILIBRIO CON IL CIBO è un percorso studiato ad hoc per approcciarsi al cibo in un modo diverso, nuovo, in collaborazione con il Centro di terapia fisica e osteopatia Medical MOM di Milano.
Non daremo diete alimentari, ma si apprenderà a modificare la relazione, spesso conflittuale, con ciò che si mangia.
Un'esperienza unica nel suo genere che faremo in piccolo gruppo on-line.
Per informazioni, è possibile contattare me, oppure la Dott.ssa Brunella, collega e amica, con la quale da anni conduciamo gruppi esperienziali terapeutici
finalizzati alla consapevolezza ed al cambiamento. 

Scarica le info del percorso  "IN EQUILIBRIO CON IL CIBO"

Vi aspettiamo!

Brunella  e  Rosanna

EcolifeMilano, scuola tra le più affermate nel settore e con oltre 20 anni di esperienza, il primo ottobre 2019 ha iniziato il corso per Massoterapisti professionisti (MCB). 

Ecolife offre oltre ad un'elevata competenza per il livello tecnico acquisito dai suoi allievi alla fine del percorso formativo, anche un’abilitazione rilasciata dalla regione Lombardia valida su tutto il territorio nazionale. L’abilitazione dell’operatore MCB, consente di effettuare ogni tipologia di massaggio in ambito benessere, sanitario e sportivo.

ti dono questa foto affinchè tu.....

È un percorso fatto di teoria e di pratica, dove i corsisti (quasi 20), molti provenienti da Scienze Motorie, si approcciano a questo vasto e complesso mondo del contatto con il corpo.

La salute, il benessere e la cura di sé sono gli argomenti ai quali ognuno di noi sente di dover far fronte per stare bene con se stessi e di conseguenza con tutto il mondo delle relazioni, dalle più prossime familiari a quelle amicali, lavorative e sociali in senso lato. Anche per questo, sempre più persone scelgono di diventare massaggiatore professionista seguendo la loro vocazione di aiuto all’altro, spinti dalla passione per il mondo del massaggio classico o orientale.

Una scelta strettamente legata alla relazione d’aiuto è il prendersi cura, di sé e dell’altro, tema fondamentale per tutto il genere umano.

Il prendersi cura dell'altro, attraverso la manipolazione di una parte del suo corpo allenta lo stress, le tensioni, le somatizzazioni e aiuta a risolvere piccoli o grandi fastidi, come contratture, strappi muscolari e molto altro ancora. La manipolazione del corpo lo cura e lo guarisce arrivando anche all’ “anima”, cioè a quella parte di noi più profonda e radicata.  A volte, svelare la nostra “anima” può spaventare ma ci riconduce alla nostra essenza più vera, al nostro sé interiore sacro, prezioso e unico.

Il percorso psicologico-motivazionale ha l’obiettivo di far nascere e/o aumentare la propria consapevolezza emotiva attraverso l’interazione tra i partecipanti del corso, che diventano così un gruppo unico e irripetibile per esperienze, formazione e dinamiche relazionali. I processi di identificazione e di differenziazione che si creano, aumentano il livello di consapevolezza soggettiva e di gruppo, facendo crescere il livello di auto-efficacia di ognuno. Il gruppo è condotto utilizzando tecniche interattive psicodrammatiche che hanno la funzione di creare legami attraverso il sentimento della fiducia, in se stessi e negli altri.

Il vivere l’esperienza di gruppo rappresenta una vera e propria crescita di squadra o team building che aiuta i membri ad acquisire sicurezza emotiva e relazionale. Una vera occasione di incontro fatta di autenticità, vicinanza e attenzioni.

Ma il percorso non è ancora finito......

Rosanna

Si e' concluso, a fine febbraio, il corso motivazionale con pratiche Mindfulness (Protocollo Sport) patrocinato dal Comitato Regionale Lombardia di FIDAL.

Il corso era aperto non solo agli atleti, per approfondire e migliorare la gestione dello stress e della propria ansia nell'attività sportiva, ma anche a tutti coloro che volevano migliorare la qualità della loro vita in generale.

La Mindfulness aiuta gli atleti a gestire gli aspetti emozionali, comportamentali e interpersonali che impediscono sia di raggiungere l’obiettivo prefissato, sia di vivere in pienezza l’esperienza che si presenta.

Le pratiche di Mindfulness invitano a portare attenzione alle proprie emozioni, sensazioni e pensieri senza cercare di modificarli ma prendendoli per quello che sono e lasciandoli andare.

Praticare la Mindfulness aiuta a focalizzare l’attenzione ed essere totalmente presente nell’azione, migliorando la prestazione dell’atleta in gara.

Il corso, durato 5 incontri, può essere approfondito attraverso un percorso di mantenimento, a cadenza mensile, delle pratiche apprese.

Sono grata alle persone che si sono affidate a me ed a questa possibilità di avvicinarsi, con calma e curiosità, ad una visione autentica e vera della vita.

Qui sotto vi lascio una poesia di Rumi, il più grande poeta mistico persiano, fondatore della confraternita sufi dei dervisci, che si inserisce nel vasto contesto del percorso di cambiamento fatto di consapevolezza.


La locanda

"L'essere umano è una locanda,
ogni mattina arriva qualcuno di nuovo.

Una gioia, una depressione, una meschinità,
qualche momento di consapevolezza arriva di tanto in tanto,
come un visitatore inatteso.

Dai il benvenuto a tutti, intrattienili tutti!
Anche se è una folla di dispiaceri
che devasta violenta la casa
spogliandola di tutto il mobilio,

lo stesso, tratta ogni ospite con onore:
potrebbe darsi che ti stia liberando
in vista di nuovi piaceri.

Ai pensieri tetri, alla vergogna, alla malizia,
vai incontro sulla porta ridendo,
e invitali a entrare.

Sii grato per tutto quel che arriva,
perché ogni cosa è stata mandata
come guida dell'aldilà."

Gialāl ad-Dīn Rūmī