Vai al contenuto

Percorso Formativo-Motivazionale per i fisioterapisti della ASL di Alessandria, Distretto di Casale

“Star bene con se stessi non ha prezzo” - sentirsi bene al lavoro e nella vita -

Un gruppo al femminile.

"Bello il gruppo delle fisioterapiste, un gruppo di donne che sa benissimo che insieme si è più forti.

Un bel gruppo di donne impegnate nel prendersi cura di corpi lesi, feriti, invecchiati, ma anche della loro anima, intesa come psiche. Sì,  perché non è possibile dividere un corpo da tutta la sua sfera emotiva e psicologica.

Un  gruppo in formazione che cresce per creare  forti alleanze professionali e forse anche amicali, un gruppo che si tratta con rispetto  per diventare complice e lavorare meglio, con la consapevolezza che l’antagonismo indebolisce ed innalza i muri emotivi.

Ogni giorno rappresenta una vera possibilità di incontro, fatto di autenticità, di relazione, di supporto reciproco, di gesti e di attenzioni.

Quando stiamo bene al lavoro stiamo bene anche nella relazione con il paziente."

La Ros ed il gruppo al femminile

Sentirsi bene nel corpo, nella mente nelle proprie emozioni equivale a sentirsi bene anche con gli altri.
Stare bene per imparare a concentrarsi e vivere in un presente di pace interiore che nessuno e niente possa disturbare, neppure i pensieri, le emozioni “tossiche”, i giudizi, i ricordi fatti di un passato distruttivo o di un futuro che mette ansia.
Sentirsi bene è un’arte che richiede due prerequisiti: per primo riconciliarsi con il passato per lasciare andare le delusioni e poi smettere di ossessionarsi con un futuro fatto di cose o avvenimenti che magari non si realizzeranno mai. Sicuramente siamo tutti d’accordo con queste affermazioni! Perché allora è così difficile trovare questo equilibrio interiore? Perché è così difficile gioire di quel che siamo o di ciò che abbiamo? Che lo vogliamo o no c’è sempre qualcosa che non va, qualcosa che scricchiola e ci impedisce di sperimentare un benessere duraturo, che non decada e rimanga forte anche nella bufera.
Accettare ed imparare ad essere se stessi in un mondo che chiede costantemente risultati, dove la sconfitta non è accolta e le debolezze di qualsiasi tipo rappresentano un essere “espulsi” senza possibilità di replica.
Ed ecco che per stare bene con se stessi occorre fortificarsi di filtri positivi per guardare fuori e dentro di noi.
Questo è stato un percorso motivazionale esperienziale dove si sono toccate le aree delle fiducia verso se stessi, la fiducia verso gli altri, l’accettazione, l’equilibrio interiore e la gestione delle emozioni (pensieri, stati d’animo, ricordi). Si è sperimentato come rallentare e cercare la calma, perché se c’è calma, se c’è amor proprio ed equilibrio, nessuna nuvola può spegnere il sole che abbiamo dentro.

"....dove amor sorride e più benigno irradia il sol...." cit. La 33 Inno degli Alpini.

Rosanna Massari La Ros

Giochi sulla fiducia